Benvenuti

Seleziona domicilio

  • Definizione di investitore qualificato

    Le seguenti pagine sono destinate agli investitori qualificati ai sensi della legge federale sugli investimenti collettivi di capitale del 23 giugno 2006 domiciliati in Svizzera. Esse possono contenere in particolare anche informazioni sui fondi d'investimento per i quali non è ammessa la distribuzione in Svizzera (cfr. punto 2.3). Ai sensi della legge federale sugli investimenti collettivi di capitale del 23 giugno 2006 sono considerati Investitori qualificati segnatamente: • gli intermediari finanziari sottoposti a vigilanza (banche, commissionari di valori mobiliari, direzioni dei fondi, gestori di fondi e banche centrali); • gli istituti di assicurazione sottoposti a vigilanza; • gli enti di diritto pubblico e gli istituti di previdenza nonché le imprese con tesoreria professionale. Il requisito della tesoreria professionale si considera rispettato quando l’investitore ha designato almeno una persona qualificata con esperienza nel settore finanziario con lo scopo di gestire il suo patrimonio in modo continuativo. • i privati facoltosi che dichiarano per iscritto di voler essere identificati come investitori qualificati e che dimostrano di (i) di disporre di un patrimonio di almeno 500‘000 franchi svizzeri e che hanno le conoscenze di mercato necessarie per capire i rischi legati agli investimenti o (ii) dispongono di un patrimonio di almeno 5 milioni di franchi svizzeri, di cui la partecipazione a immobili ammonti al massimo a 2 milioni di franchi svizzeri. Questi requisiti devono essere rispettati al momento dell’accettazione delle condizioni legali qui riportate, situata alla fine di questa pagina elettronica. • gli investitori (qualora non abbiano dichiarato per iscritto di non volere essere considerati investitori qualificati) con un contratto scritto di gestione patrimoniale con (i) intermediari finanziari sottoposti a vigilanza o con (ii) gestori indipendenti, qualora questi siano sottoposti alle norme sul riciclaggio di denaro svizzere e siano sottoposti alle norme di comportamento di un organizzazione settoriale riconosciuta dalla FINMA e il contratto di gestione del patrimonio rispetti le direttive di questa organizzazione settoriale.

Seleziona profilo

Disposizioni legali

Leggere e accettare